Home > Scopri Ferrara

Ferrara, i consigli di Sam

Una città a misura di bicicletta

Ferrara vive resistendo al tempo e alle mode: è una città senza tempo, simbolo della meravigliosa ricchezza della provincia. Gli itinerari di seguito sono solo dei suggerimenti per farvi scoprire il più possibile quest’antica e magica città.

È una città da girare in lungo e in largo con calma, assaporando ogni particolare delle bellezze storiche e naturali, godendosi i giochi che la luce compie sulla pietra degli imponenti monumenti antichi.

Itinerario di 3 giorni

Un tranquillo week end con gli Este

Giorno 1:

  • Colazione alla Pasticceria Roverella. A 100 metri dal Bed&Bike è una delle pasticcerie storiche della città.
  • Visita a Palazzo Costabili del marito di Beatrice d’Este: un vero capolavoro architettonico, con un ampio cortile d’onore, giardini armoniosi e stanze riccamente affrescate. Da visitare assolutamente la Sala del Tesoro.
  • Pranzo da Schiaccia in Via San Romano.
  • Visita al monastero di Sant’Antonio in Polesine fondato nel XIII secolo. Ancora oggi è possibile ascoltare, al mattino presto, la messa con i canti gregoriani, o visitare la chiesa interna accessibile, solitamente, alle sole monache.
  • Serata a Quel Fantastico Giovedì: cibo buono, vini di qualità consigliati dal sommelier e ottimo rapporto qualità / prezzo.

Giorno 2

  • Colazione alla Pasticceria Europa, a 50 metri dal Bed&Bike. Da assaggiare assolutamente i “cannoncini alla crema”.
  • Visita alla residenza gentilizia Marfisa d’Este, adiacente a Palazzo Bonacossi. Marfisa D’Este vi abitò nel Cinquecento e ancora oggi si possono ammirare le raffinate sale e gli eleganti giardini dove si radunava l’aristocrazia della città.
  • Pranzo da Cotto&Mangiato in Viale Cavour.
  • Visita a Palazzo Bonacossi, cinquecentesco complesso. La sua alta torre è sede di un ampio circuito museale che coinvolge il vicino Palazzo Schifanoia e la Palazzina di Marfisa d’Este. Insieme formano il Museo Civico d’Arte Antica, uno dei posti da visitare più interessanti.
  • Cena da Cucina Bacilieri per scoprire piatti dagli abbinamenti inaspettati ma dal gusto sorprendentemente top.

Giorno 3

  • Colazione al Caffè del Corso. Situata a 50 metri dal Bed&Bike, vanta la migliore ricciolina della città.
  • Visita guidata al Ghetto Ebraico di Ferrara.
    Una passeggiata di circa 3 ore che termina con la visita al Cimitero Ebraico ancor oggi in uso dalla comunità.
  • Partenza e rientro a casa non prima di aver acquistato un cabaret di pasticci di maccheroni monoporzione come souvenir di viaggio.

I miei 5 giorni a Ferrara

Tra gusto e storia

Giorno 1

  • Colazione alla Pasticceria Roverella, a 100mt dal Bed&Bike. È una delle pasticcerie storiche della città.
  • Visita al Castello Estense con relativa tappa alla Caffetteria del Castello situata al piano nobile del monumento. Vi troverete in una prestigiosa sala affrescata da cui è possibile ammirare la straordinaria prospettiva di Corso Ercole I d’Este, una tra le strade più belle d’Europa.
  • Pausa pranzo da Farina del mio sacco: tigelle, crescentine, taglieri di salumi in un ambiente giovane e informale. Il rapporto qualità/prezzo è ottimo.
  • Visita alla Cattedrale di San Giorgio Martire. Noi ferraresi la chiamiamo Duomo in quanto è il principale luogo di culto della città. Il marmo bianco con cui è costruita porta su di sé i segni di tutte le epoche storiche che Ferrara ha attraversato nel corso dei secoli. Il campanile rinascimentale, opera di Leon Battista Alberti, è rimasto incompiuto.
  • Serata al Torrione Jazz Club, situato all’interno di un bastione rinascimentale.

Giorno 2

  • Colazione al Caffè Europa, a 50 metri dal Bed&Bike. Questo è un altro locale storico della città . Sedetevi e assaggiate i “cannoncini alla crema” in numero maggiore di tre.
  • Giro al Parco Massari per ammirare gli alberi secolari: oltre ai due Cedri del Libano all'ingresso, alcuni tassi, un imponente ginkgo e la gigantesca farnia presso l'ingresso di Corso Ercole I d’Este.
  • Visita all’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Ferrara che si trova davanti al Parco Massari. L'Orto custodisce un erbario con piante essiccate che testimoniano lo stretto legame tra la città, l’Ateneo Estense e le Scienze botaniche.
  • Pranzo da Zazie: localino piccolo, ma molto curato. Buonissime le zuppe del giorno, i centrifugati, la biscotteria.
  • Pomeriggio in libertà per perdersi tra i suggestivi borghi ferraresi. Serata al Teatro Comunale per una rappresentazione di ballo o prosa.

Giorno 3

  • Colazione al Caffè del Corso, a 50 metri dal Bed&Bike. Qui troverete la migliore “ricciolina” che si possa mangiare. Provare per credere.
  • A spasso in Via delle Volte, chiamata così per via degli archi e dei passaggi sospesi che la caratterizzano. Lunga quasi 2 chilometri, questo è uno dei luoghi della città in cui sembra che il tempo si sia fermato davvero. Scegliete il tratto che preferite e assaporatene il fascino medievale.
  • Visita al Museo archeologico nazionale con i tesori appartenenti alla necropoli di Spina. Oltre alla ricostruzione di tombe, è possibile vedere il vasellame di origine attica nonché magnifici gioielli in oro ed ambra che testimoniano la ricchezza della città di Spina prima e dopo l'avvento dell'impero romano.
  • Pranzo ai Piaceri di Lucrezia: una garanzia di tradizione e qualità.
  • Giro delle mura medievali in bici: 14 km con scorci da favola .
  • Concerto a Palazzo Bonacossi: concerti di musica da camera organizzati dal Conservatorio Frescobaldi di Ferrara.

Giorno 4

  • Colazione all’Antico Caffè a circa 200 metri dal Bed&Bike. Passeggiata per Corso Ercole d'Este, dal Castello alla Porta degli Angeli.
  • Per la strada una tappa obbligata è al magnifico Palazzo dei Diamanti, uno dei simboli della città e centro dell'addizione Erculea. Unico al mondo, il Palazzo dei Diamanti è una delle glorie di Ferrara e sono notevoli anche le mostre ospitate, sia quelle temporanee che quelle della pinacoteca nazionale
  • Pranzo all’Enoteca Tre Pennelli: panini imbottiti accompagnati da ottimi vini. Ambiente un po' retrò come i gestori. Poche cose ma di qualità.
  • Passeggiata verso Villa Melchiorri. Se siete amanti dello stile liberty la villa non può lasciarvi indifferenti: è rimasta totalmente intatta.
  • Serata a Lemokò per un’avventura del gusto in una vecchia limonaia trasformata in officina dei sapori. Particolarmente adatto a serate romantiche ed esperienze particolari.

Giorno 5

  • Colazione alla Pasticceria Roverella, a 100 metri dal Bed&Bike.
  • Visita alla chiesa di Santa Maria in Vado. Con pitture importantissime del Bononi, è una chiesa mozzafiato per la sua bellezza e solennità. Palcoscenico del miracolo dell’ostia che sanguinava e costruita sopra l'antica cappella dove i viaggianti ringraziavano il guado del fiume Po, la chiesa è immersa nella pace: tuffatevi senza paura.
  • Visita all’antico Ghetto Ebraico ancor meglio se accompagnati da una guida. Un’esperienza da fare per capire i luoghi e le situazioni di una comunità che ha vissuto e influito tanto nella vita della città .
  • Pranzo al forno Cappelli con prodotti tipici inclusa la pasta fresca locale. Posto piccolo e spartano ma di qualità per un pranzo veloce. Ottimi i cappellacci alla zucca, prezzo onesto.
  • Visita al Meis con il percorso espositivo permanente "Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni". Il Meis racconta l’esperienza dell’ebraismo italiano, descrivendo come si è formato e sviluppato nella penisola dall’età romana al Medioevo.
  • Serata alle porte di Ferrara presso l’Agriturismo la Bozzola dove assaggiare la salamina da sugo in tutte le sue declinazioni.

Link Utili

Dicono di noi

Positivo: l'idea che posso tornarci senza passare da booking.
Negativo: che se non andavo per mezzo di booking avrei speso meno.

Luca

Centrale e molto comodo. Siamo stati per una notte a febbraio, in una stanza grandissima con tutti i comfort. Tutto pulito e ordinato. La signora alla reception è stata gentilissima. Ci ha consigliato i posti da visitare a Ferrara e dove mangiare bene. Situato proprio ad un passo dal castello. Siamo molto soddisfatti.

Filiomina

Contattaci


*Campi obbligatori